In questo articolo tratteremo la ristrutturazione di un appartamento degli anni ’70 con una sola camera da letto. All’interno dell’articolo sono descritte sia le esigenze del proprietario sia gli interventi ed i prodotti utilizzati per soddisfarle al meglio.

Tipologia di abitazione

Appartamento anni 70’ abitato piano 4 di un condominio da 50 unità  in quartiere residenziale cittadino in strada chiusa. Il proprietario ci vive con la sua compagna.

Esigenza e richieste dell’utente

Interventi da realizzare

Stato di fatto

L’appartamento non necessita di interventi murari importanti, pavimenti e impianti sono in buone condizioni. Le finestre in legno verniciate sono rovinate, montano vetri singoli e non hanno guarnizioni, il cassonetto delle tapparelle non è coibentato e presenta forti spifferi.  Le tapparelle si sono danneggiate durante una grandinata,  oltretutto il rullo in legno in diverse finestre è rotto e le corde sono usurate e ingiallite.  Le porte interne sono vecchie,si chiudono male e presentano ammaccature sulle ante. I coprifili del bagno e della cucina sono marci. La porta d’ingresso è una porta semplice in legno con serratura, non garantisce sicurezza e isolamento termico. La famiglia lamenta rumori notturni dovuti al passaggio a tutte le ore dei vicini sulle scale.

Finestre in Pvc

Bolletta salata e spifferi in ogni stanza sono state le motivazioni principali che hanno spinto il cliente a sostituire i vecchi serramenti con nuove finestre in pvc bianco.

Gli attuali serramenti sono murati ed essendo l’appartamento abitato il cliente non vuole smurare le vecchie finestre.  I serramenti in pvc hanno specifici telai per la sostituzione. In questo caso ci hanno permesso di installare una nuova finestra in pvc sopra una vecchia in legno senza opere murarie restringendo solo di qualche centimetro la luce architettonica della finestra.

Per risolvere il problema degli spifferi e dell’isolamento termico è stato selezionato un profilo in pvc a giunto aperto (sistema che oltre a inserire una guarnizione supplementare crea una barriera ottimale alle infiltrazioni d’acqua). La nuova finestra di serie è dotata di un doppio vetro con canalina ad alte prestazioni, riempimento in gas argon e trattamento basso emissivo.

Ultimo accessorio ma non meno importante è la ferramenta europea che grazie ai funghetti di chiusura crea punti supplementari di ancoraggio tra anta e telaio garantendo la tenuta anche in presenza di vento forte.

Nota: il cliente in bagno non voleva montare tende e non era disposto a sacrificare la luce installando un vetro satinato. Per risolvere il problema della privacy la soluzione è stata installare un sistema ad anta accoppiata che contiene la veneziana. Ora il cliente può modulare la luce rimanendo protetto.

Cassonetto

Il cliente, stanco di vedere le tende che si muovono anche con le finestre chiuse, decide di sostituire il vecchio cassonetto per eliminare gli spifferi. Pertanto il nuovo pvc avrà la stessa finitura del serramento e grazie a un rivestimento interno con pannelli isolanti, aumenterà il grado di isolamento e bloccherà i fastidiosi spifferi d’aria.

Tapparelle in Pvc

La sostituzione del telo tapparella è un’operazione in sé molto semplice, una volta aperto lo sportello del cassonetto si sfila la vecchia tapparella danneggiata e sfruttando le guide murate esistenti (che non sono arrugginite) si inserisce il nuovo telo in Pvc.

Durante la sostituzione della tapparella vengono sostituiti i vecchi rulli in legno con nuovi in acciaio. Anche i  sostegni e gli elementi di movimentazione ( supporti, calotte, rullo avvolgitore e placchetta) vengono aggiornati visto che sono usurati.

Essendo l’appartamento in un contesto condominiale la scelta del colore è caduta sulla finitura più simile a quelle esistenti.

Porta blindata

La porta blindata in questo intervento ricopre risponde a più esigenze:

 

Aumenta la sicurezza

Inserendo una porta con classe antieffrazione 3  proteggiamo l’ingresso che in questo caso è il principale punto debole. In questo contesto condominiale è relativamente semplice per il malintenzionato avere accesso alle scale comuni, aggiornare la porta d’ingresso è la priorità per chi vuole proteggersi dai furti.

Isolamento termico

La porta installata è già dotata di serie di un kit d’isolamento termico che comprende: guarnizioni perimetrali fra anta e telaio,  riempimento dell’anta con materiale isolante e barra paraspifferi automatica che si attiva alla chiusura della porta.

Isolamento acustico

La palazzina è composta da 50 unità, ognuna delle quali composta da persone con abitudini diverse. La scala è quindi un punto dove il rumore è presente per tutto l’arco della giornata.

La porta blindata installata grazie agli accorgimenti utilizzati per l’isolamento termico ci garantisce un isolamento acustico di 36 dB.

Estetica

La porta blindata è rivestita con pannelli interni ed esterni in legno di conseguenza possiamo diversificare i rivestimenti per personalizzare l’estetica.

Esternamente applichiamo un pannello con finiture e colore simili alle altre porte d’ingresso del condominio, per la parte interna invece è stato previsto un pannello bianco in tinta con le porte interne nuove.

Porte interne in laminato

Dopo 40 anni di vita le porte interne esistenti sono molto rovinate tanto che il cliente decide di sostituirle dedicando però un budget limitato.

Installa nuove porte in laminato bianco soluzione che gli permetterà di contenere i costi ma di cambiare notevolmente l’aspetto dell’appartamento.

Rispetto alle vecchie porte tinta legno che erano scure  le nuove porte in laminato bianco con poco investimento donano luminosità e nuova profondità agli ambienti.

Dati fatturazione

Non hai il permesso di visualizzare questo modulo.

Dati dettagliati

Non hai il permesso di visualizzare questo modulo.