Inferriate: come scegliere quelle più adatte per te

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su google
inferriata fissa

Le inferriate sono un sistema di sicurezza passiva. La funzione principale è quella di proteggere le persone quando sono nella propria abitazione e disincentivare tentativi di effrazione quando si lascia la casa vuota. Vediamo nel dettaglio le varie caratteristiche dei prodotti in commercio per scegliere le inferriate più adatte alle nostre esigenze.

La sicurezza

Come citato nella premessa le inferriate sono un sistema di sicurezza passivo. La sicurezza è quindi un aspetto fondamentale di questi oggetti. In commercio abbiamo diverse tipologie di inferriate con diversi gradi di sicurezza, per avere un metro di giudizio oggettivo si utilizza la classe antieffrazione.

Le certificazioni di sicurezza

La classe antieffrazione è una certificazione che, a seguito di test eseguiti da laboratori accreditati, viene rilasciata e mette in relazione gli strumenti utilizzati per l’effrazione ed il tempo che l’inferriata resiste.

I sistemi di apertura

Esistono diverse tipologie di apertura per le inferriate che rispondono ad esigenze funzionali ed estetiche. Per decidere come aprire un inferriata bisogna innanzitutto tenere presente il sistema oscurante presente, lo spessore del muro e la tipologia di apertura della finestra su cui si vuole installare l’inferriata.

Inferriate fisse

Le inferriate fisse sono inferriate che non si aprono. Sono utilizzate sulle finestre e sono da valutare dal cliente a seconda delle proprie abitudini. C’è chi le installa su tutte le finestre di casa e chi invece preferisce aprire le inferriate quando è a casa. Si tratta di scelte personali.

Inferriate a battente

Il sistema tradizionale di apertura delle inferriate è rappresentato da cerniere esterne che permettono una apertura ad anta. In questo modo si possono realizzare inferriate ad 1 o 2 ante. Sul mercato troviamo la possibilità di avere diverse tipologie di cerniera: a vista o a scomparsa. Questa tipologia di inferriata si ribalta se viene montata quasi al limite esterno del muro. In presenza di scuri, se si vuole avere un ribaltamento perfetto bisogna utilizzare le soluzioni di seguito

Inferriate a battente con cerniere lunghe

Questa è una soluziona ideata per permettere il ribaltamento delle ante dell’inferriata sopra lo scuro una volta aperte. La realizzazione di questa soluzione è vincolata dalla sezione del muro dell’abitazione e dalla forma degli scuri o delle persiane installate. Comporta l’utilizzo di cerniere più lunghe rispetto a quelle tradizionali, che permettono all’anta dell’inferriata di adagiarsi sullo scuro o sulla persiana aperte.

Inferriate ad ante snodabili

L’altra soluzione per ribaltare completamente le ante delle inferriate su uno scuro o su una persiana aperta, è lo snodo. Le inferriate ad ante snodabili infatti sono una ulteriore soluzione proposta dal mercato per permettere una apertura completa delle inferriate. In questo caso abbiamo meno vincoli dimensionali e avremo un anta che si snoda in 2 antine realizzate su misura per aderire al muro dell’abitazione su cui vengono installate e superare la sporgenza dello scuro o della persiana aperta.

Inferriate a libro

Nel caso in cui il numero di anta sia maggiore di 2, si può valutare l’utilizzo di inferriate a libro. In presenza di grandi aperture o per vincoli imposti dal sistema oscurante installato, può essere necessario aprire un anta sull’altra e poi entrambe sul muro o su uno scuro. In questo caso si utilizza il sistema a libro che può essere combinato con i sistemi sopra citati in modo da ottenere una soluzione che si adegui al contesto sia dal punto di vista funzionale che estetico.

Inferriate scorrevoli interno muro

Un possibile sistema di apertura che richiede una progettazione ad hoc è rappresentato della inferriate scorrevoli all’interno del muro. In questo caso per poter installare l’inferriata è necessario inserire all’interno del muro o del cappotto, o cmq all’esterno della finestra un cassonetto appositamente progettato per contenere l’inferriata quando viene aperta. Prima di pensare ad una soluzione di questo tipo bisogna assicurarsi con il proprio progettista che questo cassonetto non comprometta la coibentazione dell’abitazione.

Il sistema così pensato risolve problemi dal punto di vista estetico e funzionale permettendo di far sparire all’interno del muro l’inferriata aperta. In particolare assume importanza nelle grandi vetrate scorrevoli o nelle portefinestre sia dal punto di vista estetico che funzionale.

Inferriate motorizzate

Sono inferriate che si impacchettano superiormente all’interno di un cassonetto. Richiedono l’installazione di un cassonetto superiore che varia, a seconda dell’azienda, per altezza e profondità e di un allaccio alla rete elettrica perchè sono motorizzate. Questae inferriate possono essere applicate su qualsiasi foro della propria abitazione, in particolare se vi sono grandi vetrate e portefinestre scorrevoli nel nostro progetto. Possono essere anche accoppiate arrivando a coprire larghezze molto ampie. Alcune hanno anche certificazioni antieffrazione.

I cilindri di sicurezza

Le inferriate sono dotate di mezzi cilindri di sicurezza e nel caso degli ingresso da cilindri accessibili da dentro e da fuori. I cilindri più diffusi sono quelli europei, ne esistono di diverse marche e di diverse qualità. Un aspetto importante rispetto al cilindro è la sua protezione soprattutto quando è passante, cioè è accessibile anche da fuori, in questo caso è necessario che sia protetto da un defender. Le aziende produttrici ormai inseriscono il defender anche solo nel caso in cui le inferriate si aprano solo dall’interno.

La chiave di cantiere è un sistema interessante che prevede che una volta installate le inferriate sia fornita una chiave provvisoria, appunto la chiave di cantiere. Finito il cantiere il cliente inserendo la chiave definitiva dentro i vari cilindri rende inutilizzabile la chiave da cantiere. In questo modo la chiave da cantiere può essere data a chi si vuole e dal momento che il cantiere si conclude si è immediatamente in sicurezza.

Il telaio

Il telaio solitamente viene realizzato su tutti e 4 i lati sia che si tratti di finestre o di portefinestre questo per permettere un migliore fissaggio ed una maggiore rigidità. Nel caso delle portefinestre molti produttori propongono un telaio ribassato per il lato inferiore. Nelle finestre invece è bene tenere il lato inferiore rialzato per permettere lo smaltimento dell’eventuale acqua piovana che potrebbe raggiungere il davanzale.

I compensatori sono un accessorio molto utile sia dal punto di vista tecnico che estetico. Si posizionano questi elementi sono profili a U tra telaio e muro in modo da non lasciare fori tra muro e telaio, nel caso in cui il muro non fosse perfettamente a piombo.

Le cerniere si saldano al telaio che è fissato meccanicamente al muro. Si installa l’inferriata con appositi fissaggi che dipendono dalla tipologia di muro su cui si opera . Da questo punto di vista tutti i produttori di fissaggi offrono una vasta gamma di prodotti.

Il design

Le inferriate sono molto versatili dal punto di vista estetico. Rimanendo all’interno di alcune regole per mantenere la solidità e la sicurezza, si possono realizzare diversi disegni che possono adattarsi ad ogni contesto. Si va dai disegni più tradizionali adatti a contesti storici o casa più datate a disegni molto essenziali più adatti per contesti abitativi più moderni o per nuove progettazioni.

Allarme integrato nelle inferriate

Sul mercato da qualche anno alcuni produttori di inferriata hanno introdotto un sistema di allarme integrato all’interno delle inferriate. Questo sistema di solito è sensibile all’apertura ma anche alla vibrazione e va a completare le funzionalità di sicurezza dell’inferriata. Il matching di un sistema di sicurezza attivo e passivo offre un prodotto completo per la sicurezza della propria abitazione. Spesso questi sistemi sono integrabili con il sistema di allarme domestico o offrono la possibilità di installare ulteriori sensori nel caso in cui si fosse sprovvisti di un allarme.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su google

Articoli correlati

Dati fatturazione

Non hai il permesso di visualizzare questo modulo.

Dati dettagliati

Non hai il permesso di visualizzare questo modulo.